1/2

ESAMI e PREPARAZIONE

Si eseguono:

Analisi  del sangue

Esami  urine e feci

Esami specifici per intolleranze e allergie alimentari da prelievo di sangue

Raccolta di campioni istologici

 

Analisi del sangue :

Per le analisi del sangue è richiesto il digiuno dalla mezzanotte con la possibilità di bere acqua.

Alcuni esami non richiedono il digiuno come ad esempio:

- dosaggi ormonali quali : TSH, PSA, LH, FSH, PRL, ESTRADIOLO.

- dosaggio del βHCG (ormone della gravidanza)

-  dosaggio del PT ovvero INR

-  monitoraggio farmacologico

 

 

 

Raccolta di campioni biologici :

per la buona riuscita dell’esame e’ necessario rispettare alcune semplici regole.

 

  • TAMPONE FARINGEO : il soggetto deve essere a digiuno da almeno due ore, non deve aver assunto antibiotici e/o antimicotici da 5 giorni e non deve aver eseguito operazioni di igiene orale.

  • TAMPONE NASALE : il soggetto non deve aver assunto antibiotici e/o antimicotici da almeno 5 giorni e non deve aver inalato spray o gocce di alcun tipo. Evitare di usare detergenti per lavare il viso.

  • TAMPONE OCULARE:il soggetto non deve aver assunto antibiotici e/o antimicotici da almeno 5 giorni e non deve aver utilizzato gocce o colliri di alcun tipo. Evitare di usare detergenti per lavare il viso.

  • TAMPONE AURICOLARE : il soggetto non deve aver assunto antibiotici e/o antimicotici da almeno 5 giorni né aver fatto uso di gocce endoauricolari almeno dalla sera prima.

  • TAMPONE VAGINALE : la paziente deve astenersi da rapporti sessuali nelle 48 ore precedenti l’esame, non deve essere in terapia antibiotica e/o antimicotica da una settimana, non aver utilizzato lavande vaginali la sera prima dell’esame.

  • TAMPONE VAGINO-RETTALE : questa ricerca viene eseguita dalla 36° settimana di gravidanza unicamente da personale ostetrico.

  • TAMPONE PERIANALE :Il soggetto non deve aver assunto antibiotici e/o antimicotici da almeno 5 giorni e non deve aver lavato la zona perianale dalla sera prima.

  • PAP-TEST:L’esame va eseguito preferibilmente tra l’11 ° ad il 18 ° giorno del ciclo mestruale. Nei tre giorni precedenti l’esame, sospendere eventuali lavande interne. Si consiglia l’astensione dai rapporti sessuali nelle 24-48 ore precedenti il prelievo.

 

 

 

RACCOLTA DEL LIQUIDO SEMINALE

  • Spermiocoltura:

Il campione deve essere raccolto in laboratorio previo appuntamento. Puo’ essere raccolto a domicilio solo se il tempo che intercorre tra la raccolta e la consegna al laboratorio non superi i trenta minuti e la temperatura di conservazione del campione sia compresa tra i 30°C - 37°C.

La  modalita’ di raccolta è la seguente:

  • Fornirsi del contenitore apposito sterile (vasetto urine sterile)

  • svuotare la vescica completamente urinando abbondantemente

  • lavare i genitali esterni con acqua e sapone neutro

  • asciugare con accuratezza

  • preparare il contenitore a bocca larga senza tappo

  • raccogliere il campione di sperma con la tecnica della mastrurbazione

E’ importante non aver avuto rapporti sessuali almeno nei tre giorni precedenti l’esame ed essere in trattamento farmacologico con antibiotici e/o antimicotici

  • Sperimogramma:

Il campione puo’ essere raccolto in laboratorio e a casa ma deve essere consegnato nel piu’ breve tempo possibile e non deve subire sbalzi termici.

La  modalita’ di raccolta è la seguente:

  • Fornirsi del contenitore apposito sterile (vasetto urine sterile)

  • svuotare la vescica completamente urinando abbondantemente

  • lavare i genitali esterni con acqua e sapone neutro

  • asciugare con accuratezza

  • preparare il contenitore a bocca larga senza tappo

  • raccogliere il campione di sperma con la tecnica della mastrurbazione

RACCOLTA DI CAMPIONI DI FECI

Il contenitore per la raccolta deve essere idoneo munito di paletta, può  essere richiesto in laboratorio o acquistato in farmacia.

La raccolta del campione di feci prevede l’utilizzo di un contenitore idoneo dotato di  paletta che può essere ritirato presso il laboratorio oppure acquistato in farmacia. Nel momento della raccolta si raccomanda di non toccare le feci con la carta igienica perche’ potrebbe contenere delle sostanze sbiancanti capaci di interagire con le ricerche in oggetto.

Si raccomanda di fornire una quantita’ di materiale almeno pari alle dimensioni di una noce.

 

  • COPROCOLTURA

Le feci devono esser prelevate all’esordio dell’enteropatia, in fase diarroica e prima dell’inizio della terapia antibiotica. E’ consigliabile raccogliere un campione del primo mattino, ma qualora questo non fosse possibile possono essere consegnate feci del giorno prima conservate in frigorifero.

 

  • RICERCA DEL SANGUE OCCULTO

Non è necessario seguire una dieta priva di carne. Il materiale biologico dovrebbe essere consegnato al laboratorio subito dopo la raccolta; in caso di impossibilità può esser conservato a 2-8 °C per 24 ore. 

  • ESAME DELLE FECI COMPLETO

Il materiale biologico dovrebbe essere consegnato al laboratorio subito dopo la raccolta; in caso di impossibilità può esser conservato a 2-8 °C per 24 ore.  

  • RICERCA PARASSITI E LORO UOVA NELLE FECI

Poiché l’eliminazione dei parassiti è saltuaria, per un corretto risultato è opportuno eseguire la raccolta di tre campioni di feci in giorni diversi e consecutivi.

Per la ricerca degli ossiuri è necessario eseguire uno “scotch test”: il laboratorio fornisce due vetrini con relativa custodia. Poiche’ il test si esegue al mattino al risveglio, la sera prima non deve essere applicata nessuna crema in corrispondenza delle pliche peri-anali.

Al mattino appena svegli, senza aver fatto alcun tipo di igiene, far aderire un pezzetto di nastro adesivo trasparente sulle pliche peri-anali, lato destro e lato sinistro; esercitare una piccola pressione; staccare il pezzetto di nastro adesivo dal lato destro e farlo aderire delicatamente al primo  vetrino, staccare il nastro adesivo dal lato sinistro e farlo aderire delicatamente al secondo vetrino; consegnare i vetrini al laboratorio.

 

  • CALPROTECTINA FECALE

Il materiale biologico dovrebbe essere consegnato al laboratorio subito dopo la raccolta; in caso di impossibilita’ può esser conservato a 2-8 °C per 24 ore.  

Questo esame permette di individuare un’infiammazione della parete intestinale

 

  • SCREENING flora batterica INTESTINALE:

Il materiale biologico dovrebbe essere consegnato al laboratorio subito dopo la raccolta; in caso di impossibilita’ può esser conservato a 2-8 °C per 24 ore.  

Questo esame permette di analizzare alcune componenti della flora batterica intestinale. La variazione del rapporto quantitativo di queste famiglie permette di capire il grado di disbiosi intestinale.

 

  • RICERCA DELLA CANDIDA INTESTINALE:

Il materiale biologico dovrebbe essere consegnato al laboratorio subito dopo la raccolta; in caso di impossibilita’ può esser conservato a 2-8 °C per 24 ore.  

Per la ricerca della Candida intestinale è necessario non aver assunto terapia antimicotica al momento e nei giorni che precedono la raccolta.

Questo esame permette di individuare la presenza non solo della Candida albicans, ma anche della  Candida glabrata, della Candida krusei e della Candida tropicalis.

L’alterazione quantitativa della Candida nelle feci da indicazione del quadro di disbiosi presente a livello intestinale. 

 

  • RICERCA HELICOBACTER PYLORI (SU FECI)

Il materiale biologico dovrebbe essere consegnato al laboratorio subito dopo la raccolta; in caso di impossibilita’ può esser conservato a 2-8 °C per 24 ore.  

Al momento dell’esame non devono essere stati assunti, almeno negli ultimi 5 giorni, antibiotici lassativi e gastro-protettori.

ESAMI  URINE

 

Tutti gli esami di raccolta urine devono essere effettuati in raccoglitori appositi forniti dal laboratorio o in farmacia

 

  • ESAME URINE :

 Le urine devono essere raccolte in appositi contenitori forniti dal laboratorio o acquistati in farmacia. Le urine devono essere consegnate al laboratorio entro due ore dalla raccolta.

  • ESAME CHIMICO FISICO DELL URINE :

Questo esame indaga lo stato chimico-fisico delle urine.

Al mattino appena svegli, eliminare le prime gocce e poi raccogliere tutta l’urina nell’apposito vasetto con tappo a vite.

  • URINOCOLTURA:

 L'esame ricerca la presenza di batteri in quantità tale da produrre infezione. 

Per un corretto risultato è necessario che l’interessato non sia in terapia antibiotica oppure che l’abbia terminata da almeno 5 giorni; la raccolta si esegue in questo modo:

- lavare i genitali in modo adeguato ed asciugarli accuratamente;

- gettare il primo getto/mitto di urina e raccogliere il secondo direttamente nell’apposito contenitore avendo l’accortezza di chiuderlo bene;

Per i neonati e’ necessario aver  acquistato in farmacia l’apposito sacchettino con bordi adesivi;

la raccolta si esegue in questo modo:

  • lavare i genitali ed asciugarli accuratamente;

  • applicarlo con fermezza e, a minzione avvenuta, rimuovere il sacchetto, richiuderlo bene e riporlo nel vasetto per urine. Non travasare mai l'urina nel vasetto.

 

  • RACCOLTA URINE DELLE 24 ORE :

La raccolta si esegue in questo modo:

  • il giorno della raccolta è necessario scartare le prime urine del mattino

  • preparare l’apposito contenitore (bidoncino)

  • raccogliere tutte le urine dalla seconda della giornata dell’esame, tutte le eventuali minzioni della notte, fino alla prima urina del giorno seguente.

E’ molto importante raccogliere tutta l’urina emessa nelle 24 ore perche è fondamentale conoscere il volume totale prodotto.

Aver cura di chiudere in modo corretto il contenitore che va consegnato in laboratorio nel piu’ breve tempo possibile. Chiedere quando necessario procedere alla acidificazione del campione durante la raccolta. 

 

  • CITOLOGIA URINARIA

Questo  esame permette di indicare modificazioni citologiche delle cellule delle parete vescicale e uretrale.

La raccolta si esegue in questo modo:

  • il giorno della raccolta è necessario scartare le prime urine del mattino

  • bere un paio di bicchieri d’acqua e/o fare colazione

  • camminare in modo da stimolare la vescica

  • preparare l’apposito vasetto con fissatore

  • ripetere questa raccolta nelle due mattine successive.

Aver cura di chiudere in modo corretto i vasetti con fissativo, che vanno consegnati al laboratorio tutti e tre assieme.

 

 

  • ESAMI DI TOSSICOLOGIA SULLE URINE DI FINE TURNO:

Per svolgere questi esami vanno raccolte le urine alla fine del turno lavorativo dopo essersi lavati le mani in modo molto accurato. Le urine raccolte vanno poi conservate in un luogo fresco fino alla consegna o al ritiro in ditta da parte dell’infermiere incaricato. E’ opportuno che la raccolta venga eseguita alla fine della settimana lavorativa, alla fine del turno lavorativo.

 

 

ESAMI SPECIFICI PER INTOLLERANZE E ALLERGIE ALIMENTARI

 

  • TEST INTOLLERANZE ALIMENTARI

Questo esame si effettua tramite prelievo ematico, testa 50 alimenti (tra cui il glutine)  e si realizza attraverso il dosaggio quantitativo di anticorpi IGG totali sviluppati dalla parte proteica dell' alimento. Permette di identificare  quale di questi abbia indotto una intolleranza determinando diverse sintomatologie. Il referto verrà consegnato dalla responsabile che interpreterà i risultati indirizzando il paziente verso un piano alimentare adeguato.

 

  • ALLERIGE ALIMENTARI E/O INALANTI

Un’allergia di origine alimentare e/o inalante è il quadro clinico che deriva da un’errata reazione del sistema immunitario verso una o più molecole (allergeni) contenuta negli alimenti o prodotti inalanti determinando la sintesi di IGE specifiche  a partire dalla semplice reazione cutanea sino ad arrivare allo shock anafilattico. Presso il laboratorio è possibile eseguire questo test  tramite un semplice prelievo ematico effettuato su 34 allergeni alimentari (incluso il glutine) e 34 allergeni inalanti.

  • BREATH TEST PER INTOLLERANZA AL LATTOSIO E/O LATTULOSIO

Il  test del respiro o breath test è un esame  che si effettua mediante l’analisi di campioni di aria espirata, e permette di individuare un' intolleranza al lattosio o lattulosio .

Il test viene effettuato la mattina a digiuno, e consiste nella raccolta di aria espirata prima  dopo l’ingestione di uno zucchero specifico sciolto in acqua (lattosio) in un sacchetto di plastica ad intervalli regolari; l’esame ha una durata di quattro ore.

E’ necessario attenersi ad una norma di preparazione da seguire prima di poter effettuare l’esame che verrà consegnata al momento della prenotazione del test.

 

 

Raccolta campioni istologici :

Il laboratorio provvede alla raccolta di campioni istologi  destinati  al laboratorio di anatomia patologica convenzionato,  ed è  importante che il campione sia consegnato in un contenitore apposito contenente  formaldeide al 4%  ( formalina 10% tamponata). E' sempre necessaria la richiesta del Medico Specialista

© 2023 by Bio Research.

Proudly created by Bshopping

  • Bianco Facebook Icon
  • Bianco Instagram Icona